Crea sito

La Pascualita – La Sposa Cadavere Destinata ad Essere per Sempre un Manichino

| 4 febbraio 2013 | 0 Comments

La Sposa Cadavere PascualitaNella città messicana di Chihuahua da oltre 80 anni aleggia una strana storia riguardante un manichino posto nella vetrina di un negozio di vestiti da sposa, si dice che esso in realtà sia il corpo di una vera ragazza. Quella che andrò a raccontare è la versione più comune della storia che la accompagna. Come ho già accennato, poco più di 80 anni fa una giovane ragazza doveva sposarsi col il proprio uomo. La notte prima della celebrazione la ragazza, di cui col tempo si è perso il nome, fu morsa da una vedova nera che ne provocò la morte. I genitori, una volta trovato il corpo della figlia, affranti dal dolore, decisero segretamente di farlo imbalsamare e portarlo nel proprio negozio di vestiti da sposa esponendolo per sempre in vetrina come manichino. Fu esposto per la prima volta il 25 Marzo del 1930 e fin da subito la ricchezza di dettagli del manichino e la somiglianza con la proprietaria, Pascuala Esparza, fecero in modo che cominciassero a spargersi delle voci su questa storia. La tardiva smentita ufficiale della proprietaria non riuscì a fermare le dicerie che, con il trascorrere del tempo, divennero sempre più intense fino a diventare leggenda. Pascuala morì ed i nuovi proprietari, molto probabilmente per sfruttare la leggenda, decisero di continuare ad utilizzare il manichino in vetrina. Nella zona si parla di strani avvenimenti ed avvistamenti riguardanti la “Pascualita” (nome che è stato dato con il tempo ali di manichino). Si dice che sorrida e guardi chi la osserva dalla strada e che si muova durante la notte, l’unica cosa certa è che l’abito che indossa viene cambiato due volte alla settimana da uno degli inservienti del negozio dietro un paravento. Una ex inserviente che per un lasso di tempo si è occupata del cambio di vestiti di Pascualita ha affermato, durante un’intervista, di credere nella storia. L’ex addetta, nelle numerose volte che ha cambiato d’abito il manichino, ha dichiarato di aver notato una cosa che nessun altro avrebbe potuto vedere dato il tipo di vestito se non vedendolo senza abiti, ovvero la presenza di vene varicose sulle gambe…

Detto questo, posso dire che effettivamente il manichino ha delle fattezze e dei dettagli fin troppo reali. Quale costruttore di manichini avrebbe realizzato, oltre alle perfette proporzioni del corpo, anche il dettaglio della pelle delle mani fino alle singole impronte e le unghie? So che un molti anni fa le cose venivano realizzate con maggiore dagli artigiani rispetto a quelle prodotte in serie al giorno d’oggi. Se si cerca su internet manichini dello stesso periodo, si nota ado occhio la differenza fra Pascuilita e gli altri, soprattutto nella ricchezza di dettagli delle mani. Dal punto di vista scientifico, si sa che sono esistite, in passato, persone capaci di imbalsamare corpi umani in modo tale da preservane completamente le caratteristiche anche con il passare del tempo, anche se non sono quasi rimaste tracce del loro lavoro ai giorni nostri. La mia idea è che si possa trattare di un manichino realizzato da uno stampo a sua volta creato da un corpo umano o da un vero a proprio cadavere intrappolato all’interno di esso. Data l’epoca in cui è stato realizzato io, comunque, propenderei più per la seconda ipotesi, sicuramente più economica, veloce e facile da realizzare, anche se più macabra…

Link ad alcune foto originali usate per l’articolo

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 2 votes)
La Pascualita - La Sposa Cadavere Destinata ad Essere per Sempre un Manichino, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Tags: , , , , , ,

Category: Storie

About the Author ()

Leave a Reply