Crea sito

Michele Santoro al Guinness dei Primati

| 19 maggio 2010 | 0 Comments

30 metri, un palazzo di 10 piani circa, ricordate questo valore, poi alla fine vi dirò cosa rappresenta e cosa a a che fare con Santoro.

Ieri ero rimasto colpito dal fatto che Santoro avesse deciso d’accordo con la Rai di lasciare la rete senza fare causa (come si usa di solito fare quando si dice di fare trasmissioni per il bene della nazione e poi si viene tagliati, P.S. questo mi ricorda Enzo Biagi e molti altri). Oggi si è scoperta la piccola gabola che ha portato a questa “pacifica” disapparizione momentanea. Beh, c’era da aspettarselo, ormai la Rai paga ancora prima che gli facciano causa, un po’ come ha cercato di fare anche la British Petroleum con i pescatori in questo ultimo mese per la fuoriuscita di petrolio… I soldi tanto sono sempre gli stessi e provengono sempre dalle stesse persone, ovvero noi. C’è da essere indignato, confuso o nauseato? Direi di no. Una persona che ha sempre detto che gli sprechi in Italia sono infiniti, che ci sarebbe bisogno di maggiori sovvenzioni alla cultura etc etc, è logico che quando gli vengono proposti 10 milioni di euro di buona uscita accetti, per il bene dell’Italia e degli Italiani! Dopotutto non ha poi tutti i torti, quei soldi potevano finire come stipendio di Pupo o di Luca Giurato o a qualche valletta straniera che non ha nessuna intenzione di imparare l’italiano però sa benissimo muovere le proprie natiche… Ma invece se fossero finiti in trasmissioni o servizi aggiuntivi e “gratuiti” (virgolette visto che comunque li paghiamo sotto forma di tassa-canone)? Siamo arrivati al punto che in Italia si sta passando al digitale terrestre in tutte le regioni ed ancora oggi, a mesi e mesi dal lancio del servizio, il tasto “informazioni sul programma” mostra una laconica schermata con la scritta “Nessuna Informazione”, e proprio sulle reti Rai. L’ultima volta che mi è capitato è stato proprio qualche giorno fa mentre stavano trasmettendo un film con Alberto Sordi e volevo vedere quale fosse il titolo, alla fine sono dovuto andare a controllare su internet, per la cronaca era “L’Avaro”. L’unica proposta credibile sarebbe un azzeramento totale della Rai ed una ricostruzione partendo magari dal basso, anche se più in basso di così non credo si possa umanamente arrivare.

Volete sapere cosa sono quei 30 metri? Non è altro che l’altezza della pila di banconote che si riuscirebbe a formare, se si mettessero impilati uno sopra l’altro 200.000 pezzi da 50 euro, ovvero 10 milioni di euro (escludendo l’aria fra una banconota e l’altra, se no sarebbe alta circa il doppio). Non trovate anche voi che sia degna del programma dei Guinness dei Primati? 😉

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Tags: , ,

Category: Notizie

About the Author ()

Leave a Reply