Crea sito

Bandiera del 150enario dell’Unità d’Italia in Piazza Castello

| 20 marzo 2010 | 1 Comment

Oggi non ero proprio al massimo della forma, mal di testa, nausea e dolori vari, però ho voluto assistere a questa apertura dei festeggiamenti per il 150enario dell’Unità d’Italia per vedere un po’ di amor patrio o almeno così speravo… Devo dire che sono rimasto abbastanza deluso dal comportamento di molti dei volontari che vi hanno partecipato ed ora vi spiego il perchè.

Sono arrivato poco dopo che era finita la distribuzione delle mantelline colorate prenotate e quindi era stata aperta a tutti la consegna delle rimanenti. A vedere così tante persone con la mantellina addosso sono rimasto stupefatto che per una volta una cosa organizzata a Torino avesse funzionato come doveva e ci fossero così tante persone a voler dimostrare amore per la nostra nazione, poi la doccia fredda. Devo ammettere che guardandomi attorno avevo notato una certa predominanza di rosso, però mi ero detto che sicuramente era una mia impressione, invece ad un certo punto ecco l’annuncio dal palco, “Le mantelline rosse sono finite ma ce ne sono ancora molte di bianche e verdi libere”. Sentendo questo mi sono avvicinato ad uno dei gazebi di distribuzione ed ho sentito un discorso che mi ha fatto capire il perchè a pieno… Due signore di una certa età si erano avvicinate alla ragazza del gazebo chiedendo se c’erano ancora mantelline e la volontaria aveva risposto di sì. A quel punto la donna dice di volerne 2 rosse per lei e la sua amica e la ragazza risponde che le rosse sono finite da un bel po’ ma ce ne sono ancora di verdi e di bianche in abbondanza. La signora chiede se è proprio sicura che non ce ne sono più e, alla risposta positiva della volontaria, dice “allora niente” e se ne va, dopo aver lanciato quelle parole con un tono di indignazione. Dopo aver sentito questa cosa mi sono allontanato dal gazebo e sono andato a controllare meglio il numero dei rossi in giro ed effettivamente la piazza intera era rossa tranne poche eccezioni di verde e abbastanza rari bianchi. Nel giro di 20 minuti ed altri 2 annunci dal palco di andare a ritirare le mantelline colorate verdi e bianche, ho visto vestirsi anche la banda di bianco per fare numero e a quanto pare si è raggiunto un numero adeguato di persone anceh degli altri due colori. Ed ecco tutti andare a formare la bandiera enorme.

Quello che mi ha indignato è:

Secondo voi la gente ha finito immediatamente le mantelline rosse perchè erano più belle, oppure solo perchè gli ricordavano un certo partito politico particolarmente legato a Torino ed alle manifestazioni di piazza?

Io sono più per la seconda (anche perchè la più carina era la bianca :P).

Ma possibile che la gente deve dimostrare la propria appartenenza politica anche durante la costruzione del tricolore italiano? Bah

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Related Images:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Notizie

About the Author ()

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. lilith scrive:

    Non mi sembra che a Torino ci siano così tanti “rossi” talmente nostalgici da pretendere a tutti i costi la mantellina intonata all’idea politica….Se alla fine della festa non bisognava restituirle e si potevano portare a casa, penso piuttosto al riciclo dell’impermeabile e allora quella rossa era decisamente la più esteticamente carina !!!!!!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Leave a Reply