Crea sito

Viaggio alla ricerca di una pace interiore

| 14 novembre 2009 | 5 Comments

Erano 5 anni che vivevo un periodo di relativa pace interiore dovuta ad una sola sicurezza nella mia vita. Il vacillare di quella che consideravo una assoluta certezza mi ha fatto cadere in uno stato simile ad una barca alla deriva in un oceano in tempesta. Migliaia di emozioni e sensazioni mi stanno colpendo direttamente non sentendo in me più alcuna protezione. Immaginate un vecchio immobile, adagiato sotto le frange di un salice piangente in autunno. L’anziano avrà voglia di spostarsi da sotto le migliaia di foglioline cadenti solo se saprà che fuori c’è il sole. Fino a quando vedrà un cielo plumbeo tra i rami nulla lo spingerà a lasciare il proprio riparo, anche se il continuo cadere delle foglie sarà un perenne fastidio, sempre più somigliante, nel tempo, alla sensazione di costante dolore. In questo momento, come il vecchio, sono in cerca di uno sprazzo di luce che mi dia la forza di alzarmi e continuare. Ora non ho abbastanza equilibrio interiore per valutare qualcosa come divertente o importante per chicchessia.

Per questo motivo ho deciso, fino a quando non ritroverò un minimo di sicura serenità, di non scrivere sul blog.

Nel frattempo mi ritiro a lavorare al mio sito di foto. Ho bisogno di distrarre la mente ma senza impegnarla, catalogare migliaia di foto può essere un ottimo esercizio.

E’ brutto allontanarsi dal proprio blog, come per un genitore deve esserlo allontanarsi dal proprio figlio che fa i primi passi da solo… una parte di te sa che non riuscirà mai a colmare i vuoti che si sono lasciati alle spalle.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Notizie

About the Author ()

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. lilith scrive:

    Ignoro le cause del suo disagio, ma da plurilaureata in mazzate della vita, anziana reduce di mille battaglie combattute e guerre perse, gladiatrice coperta da cicatrici esistenziali, le confermo che non c’è migliore balsamo, per i lividi dell’anima, di un periodo di isolamento . Quando la bussola perde il Nord, non rimane che restare immobili a respirare lentamente, in silenzio, lasciando che il mondo continui a girare senza il nostro contributo. Si perda e si nasconda tra le sue fotografie: sul mio desktop c’è la sua bellissima immagine di Via Po col cielo viola e giallo; se la cosa la può confortare, sappia che ogni volta che accenderò il pc penserò a lei e le augurerò di ritrovare la serenità. Questo accadrà, glie lo posso assicurare, quando sarà ora e non prima: c’è un tempo per tutte le cose.
    Un abbraccio solidale da una professionista di naufragi.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. Potcio scrive:

    Ciao bello, che succede? Immagino che probabilmente non sono cazzi miei e che cmq non è che sono io a poterti dare una soluzione, ma se volessi anche solo scambiare due parole, io ci sono.
    Ps. la luce è dentro di te e sei tu che decidi quando portarla fuori ed osservarla, forse ora non ne hai voglia e questo è ok! Quando sarà il momento di tornare ad apprezzarla sarà lì, dentro di te, a brillarti un sorriso!
    Francesco

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. Silvia GM scrive:

    Carissimo direi che fai bene a fare solo ciò che ti senti, procedi come anima, pensieri e cuore di ispirano. Non ti preoccupare : è normale la ricerca, la voglia di capire, cambiare; così come lo è il vuoto che a volte si appropria della mente. E’ solo perchè sei una persona che VIVE intesamente le emozioni; sei un ppoeta artista nei sentimenti, recepisci e VUOi
    CRESCERE “dentro”. SEI GIOVANE ED E’ GIUSTO. VAI TRANQUILLAMENTE ALLA RICERCA DEL “TUO SOLE”. Un augurio di cuore pieno di calore. Con simpatia. Silvia

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. … quello che dici succede a tutti, non ne avere paura.

    Luigi

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. E’ un nostro dovere intrapprendere questo tipo di viaggio. Non importa quando si inizia, l’importante è partire.
    Le cose che troverai saranno incredibili e man mano che andrai avanti la paura, l’ombra, l’invidia, l’odio, rimarranno indietro diventando piccole piccole all’orizzonte … poi ogni tanto passa a salutarmi o a raccontarmi quello che vuoi, mi piace chiaccherare con te! Luigi

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Leave a Reply