Crea sito

Questo ragazzo se la suona e se la canta!

| 27 ottobre 2009 | 8 Comments

Matt Mulholland, un ragazzo neozelandese sta spopolando su internet per il video della sua versione a cappella della sigla dei Ghostbusters, naturalmente fatta da solo in multitraccia. Significa che questo pazzo ha fatto finta di suonare qualcosa tipo 14 tracce di differenti strumenti fatti solo con la voce e li ha messi insieme per creare la canzone originale. Non voglio nemmeno pensare a quanto tempo ci abbia messo a farla, però il risultato finale non è niente male. Lo stesso Matt si è stupito del mostruoso aumento di visiste al suo sito per via del video…

Il suo sito è mattmulholland.co.nz

P.S. sono solo io a notare la somiglianza con John Belushi?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Related Images:

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Category: Video

About the Author ()

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Il bello degli esseri umani!!! Così da soli, guarda che ti combinano … ogni tanto sono cattivi … ma credo che i cattivi siano in minoranza.

    Luigi

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. MindLab scrive:

    Io credo che i cativi siano in maggioranza. C’è molta più gente che distrugge di quella che crea. Creare è molto più difficile e faticoso che distruggere.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. Silvia GM scrive:

    Commento ai Vs, due commenti. Non ho guardato il video. Scusami tanto tanto (non è il mio genere), però mi son letta i Vs. 2 passaggi. Un ottimista e positivo in stile BaccoLù: mi sa che il Luigi è lui, vero?
    L’altro, il tuo, è anche nel mio stile. Forse sì, c’ è più gente che distrugge di quella che crea. Forse sì. E sotto tutti gil aspetti, sia materiale proprio di-s- far qualcosa , sia detto in senso psicologico-mentale-vocale-. Si più distruggere anche in questo modo. Materialmente poi fa rabbia vedere come sia così facile non avere più rispetto per l’operosità di alcune persone. Un esempio banalissimo? Quando in un paese mettono su di un piazza, o per le vie normalissimi vasi di fiori… Essi hanno poca durata, spesso e volentieri vengon danneggiati, sdradicati, rotti. E questo è solo un banalissimo esempio.
    Hai ragione MindLab. Creare è molto più faticoso.
    Criticare il lavoro degli altri, magari in modo spregevole è tanto facile. W I CREAOTORI.
    (non ho scritto’ IL CREATORE… ‘ attenzione, non fraintendete) ABBASSO I DISTRUTTORI LE PERSONE INSENSIBILI COLORI I QUALI USANO COME UNICO SFOGO IL MALE & LA VIOLENZA.
    OH! CAVOLO!! !!! 1 Ciao con un sorriso.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. MindLab scrive:

    Sìsì, il luigi è lui 😀 Per fafe un esempio stupido, quando fu creato questo blog era come da Bacco, i commenti erano liberi e ogni persona poteva scrivere il cavolo che voleva. Il problema che si pose fu quello che una persona si mise a rompre l’anima con attacchi personali a me ed alla mia ragazza e quindi dovetti per forza mettere i commenti con approvazione per poter cancellare i suoi. Provai anche a togliere dopo 2 mesi l’approvazione, ma quella persona iniziò nuovamente. Ovviamente lei era una di quelle che si divertono a distruggere senza aver costruito un tubo (ne avendoci mai provato). Con l’esempio dei fiori mi hai fatto ricordare le fioriere che stavano anni fa sul basamento della statua equestre in piazza san carlo. Quell’anno vinse lo scudetto la juve e furono tutte distrutte dai tifosi festanti e mai più rimesse.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. Silvia GM scrive:

    Ah! Ecco perche’ in alcuni blog compare subito lo scritto (tipo come in “casa” Baccolù”). In effetti se qualcuno si diverte a “rompere”, inteso sotto tutti le varianti del significato, meglio filtrare. Direi che fai bene. Anche se anche nel tuo “salotto buono” noi ospiti non abbiamo nulla da reclamare. Siamo molto ben accolti direi. E poi, come scrissi (non ricordo se a a te o a Luigi) chi non condivide o non approva non ha altro da fare che non leggere. A parte le critiche “costruttive” scritte senza insuliti. Un saluto con simpatia. Alla prossima. Bye. Silvia.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  6. Non sono gli attacchi personali che mi preoccupano. Che attacchino pure, è sempre stato così. E’ l’indifferenza che mi terrorizza: l’indifferenza delle persone che AMO!!!!!!! E’ quello il peggiore dei tormenti, la peggiore delle torture, la peggiore paura che non so come fermare … ma questo lo scrivo solo qui!

    Luigi

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. MindLab scrive:

    Una volta qualcuno disse “Ne ferisce più la penna della spada”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  8. Gianluca scrive:

    Beh comunque ha una bellissima voce…

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Leave a Reply