Crea sito

Il “Cariddi”, il traghetto fantasma

| 31 ottobre 2008 | 3 Comments

Poco distante dal porto di Messina, si trova la rada San Francesco. Guardando il mare da quel punto si può notare una cosa curiosa fra le navi lì ancorate, una nave quasi completamente affondata. Dal pelo dell’acqua affiora solo una scritta, il nome della nave presente sulla poppa inclinata di 45 gradi e il suo porto di origine, Cariddi Messina. Questa nave era in realtà fino a 2 anni fà, il più antico traghetto, ancora efficente, che avesse solcato il mare dello stretto di Messina. Dal 1932, anno del suo varo come traghetto ferroviario, svolse il suo dovere fino al 1991. Un anno dopo le Ferrovie dello Stato lo vendettero alla Provincia di Messina per 250 milioni di Lire, con il progetto di renderlo un museo galleggiante. La sua carriera di quasi 60 anni, si era in terrotta solo 1 volta, durante la guerra, quando, il 16 agosto del 1943, fu fatta autoaffondare, carica di armamenti, ad una profondità di 20 metri. 6 anni dopo venne riportata in superfice e rimessa a nuovo allungandola addirittura di 11 metri e fornendole un 4 binario. Il 20 ottobre del 1953 la sua prua reiniziò a solcare il mare. Dal 1992 al 2006 il traghetto venne spostato in varie parti del porto fino ad arrivare alla rada San Francesco. Con il passare degli anni la nave subì vari danneggiamenti ad opera dei soliti vandali e i soldi per farla diventare una nave museo continuavano a non essere trovati. Nel marzo del 2006 la nave iniziò ad imbarcare acqua e nel giro di pochi giorni, nella quasi completa indifferenza, affondò a 30 metri di profondità. Il suo profilo, grazie alla velocità con cui vengono aggiornate le immagini su google maps e live maps, può ancora vedersi in perfette condizioni da navigazione semplicemente navigando sopra la zona della rada San Francesco a nord del porto di Messina. Da tre angolazioni risulta affondato, ma dalla quarta è ancora perfetto. Un vero e proprio fantasma virtuale…

livemaps:lonlatalt=38.20644954788888,15.564107894897461,1

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.8/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Il "Cariddi", il traghetto fantasma , 7.8 out of 10 based on 6 ratings

Related Images:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Senza categoria

About the Author ()

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Roberto scrive:

    ottima sintesi!
    per vedere altre foto del Cariddi, visitate la fotogalleria del mio sito.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 5.0/5 (3 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  2. MindLab scrive:

    Un ottimo sito ricco di risorse sull’argomento quello inviato da Roberto, per coloro che non trovano il link al suo sito è il seguente: http://www.a-f-s.it/

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  3. Roberto scrive:

    Ringrazio per i complimenti al sito dell’Associazione Ferrovie Siciliane.
    Aggiungo che, nelle pagine del sito recentemente aggiornato, nella sezione Approfondimenti e immagini, potete leggere una più ampia ricostruzione della “vicenda” Cariddi.
    Roberto

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)

Leave a Reply