Crea sito

La verità sugli scontri di Piazza Navona

| 30 ottobre 2008 | 0 Comments

Scontri Piazza Navona Gelmini

La maniera migliore per avere una idea oggettiva degli avvenimenti è osservarla da vari punti di vista durante lo svolgimento se questo è possibile. In questo caso sì. Le domande alle quali troveremo risposta sono 2. Chi ha iniziato per primo? Chi era intenzionato ad avere uno scontro già prima che avvenisse? Per analizzare gli eventi, sono stati presi i tre video originali dello scontro da youtube. C’è da considerare che per affibbiarsi la colpa a vicenda e nel caso de “La Repubblica” per affibbiarla al movimento di destra tutti hanno effettuato dei tagli ad hoc.

Scandiamo il tempo con i numeri

1 – Viene inquadrato, dal balcone posto sopra al luogo dove avverrà lo scontro, il gruppo di studenti di sinistra. I cerchi viola indicheranno le persone munite di casco e quindi chiaramente pronte ad uno scontro mentre le linee rosse indicheranno le posizioni di origine dei due schieramenti, sinistra e destra. Gli studenti di sinistra nella prima fila sono muniti di casco già all’inizio di tutte e tre le riprese (questa è l’immagine più vecchia presente temporalmente parlando). La base del lampione al centro della piazza fa da partenza.
2 – Viene inquadrato il corteo di destra. Nel cerchio viola le eprsone col casco (ancora nettamente inferiori a quelli di sinistra). Il cerchio giallo evidenzia la presenza di una sbarra di metallo nelle mani di uno studente di destra.
3 – Stesso momento delle precedenti ma visto da altra angolazione.
3a e 3b – Sono semplicemente uno zoom dell’immagine precendente, anche se chi ha fato le riprese magari voleva dare l’impressione di un avvicinamento repentino della schiera di studenti. In realtà grazie al palo vediamo che la riga rossa è sempre davanti agli studenti.
4 – Gli studenti di sinistra sorpassano la linea rossa e arrivano davanti alla fontana.
5 – Si avrebbe l’impressione che anche lo schieramento di destra sia avanzato ma in realtà, proprio sulla linea, il capogruppo sta avendo un diverbio con non so chi e si forma un capannello di gente e giornalisti.
6 – Fono perfettamente uguale alla 4 (errore mio) ma approfitto per segnalare con cerchio viola i manifestanti col casco. Sono sempre lo stesso numero a prima vista.
7 – Inquadrato lo schieramento di destra, si ingrandisce il capannello di gente curiosa davanti al capogruppo di destra che lancia accuse ad una persona che gli sta davanti. Dietro di lui appaiono nel tondo viola varie persone con casco.
8 – una inquadratura formata da una carrellata di frame consecutivi. A destra con la camicia a righe si può vedere il capogruppo parlare con il braccio alzato. Dietro di lui, nella folla, sono cerchiate delle persone con i caschi.
9 – E’ ben visibile un gruppo compatto di persone con casco e alcune a volto coperto.
10 – Qui avviene qualcosa e si ha la prima risposta, chi ha iniziato lo scontro. Nel tondo viola le solite persone col casco. Nel tondo azzurro il fumo di un fumogeno. Guardando il filmato al rallentatore si può chiaramente vedere che arriva in volo dallo schieramento di sinistra.
11 – Il capogruppo con la camicia a righe si gira probabilmente sentendo il rumore del fumogeno e le urla.
12 – Anche se in maniera sfuocata, è possibile vedere il fumo bianco nell’angolo dell’immagine, dietro l’uomo con la camicia a righe.
13 – Le persone col casco si allargano ed alcune cercano di spegnere con il piede il fumogeno. Il resto dello schieramento non si sposta in maniera rilevante. Nessun segno di carica. I giornalisti stanno nel capannello di gente.
14 e 15 – Inizia la carica da parte degli studenti di sinistra. Gli studenti di destra fanno solo qualche passo in avanti, rimanendo sempre prima del tendone bianco alla destra.
16 – Ragazzi di destra con casco e spranghe, probabilmente prese dal camion dietro di loro.
17 – Vengono lanciate le prime sedie dagli studenti di sinistra. Le hanno prese da sotto il tendone bianco.
18 – Viene creato una vera e propria catena umana per creare munizioni da lanciare addosso agli studenti di destra. Nel video è ben visibile.
19 e 20 – Sono contemporanee e mostrano il muro di sedie e tavolini creatisi dal lancio degli studenti di sinistra. GLi studenti di destra per un breve periodo hanno provato a rilanciarle ma erano in netta minoranza numerica.
21 – La montagna di sedie e tavoli è cresciuta ancora. Le munizioni sono finite. Gli studenti di sinistra fanno un secondo attacco oltrepassando le barricate. Quelli di destra scappano dietroe vicino al loro camion.
22 – La montagna di sedie è sparita, riutilizzata come munizioni contro il camion degli studenti di destra e gli studenti stessi.
Dopo queste immagini le scene sono state tagliate da tutti e tre i filmati. Si vedono solo gli studenti di destra a terra con la polizia attorno che gli intima di stare giù.

In conclusione.

Entrambe gli schieramenti erano pronti alla battaglia. Lo schieramento di destra nascondendo dei bastoni di ferro sul camion ha dimostrato di essere pronto alla difesa. Mal si concilia, come arma, un pesante bastone di ferro quando si vuole andare all’attacco. Lo schieramento di destra non si è mai spostato dalla propria posizione se non nel momento del secondo attacco degli studenti di sinistra, momento in cui è indietreggiato. Gli studenti di sinistra hanno invece dimostrato una chiara volontà offensiva. Alcuni di loro hanno portato e lanciato dei fumogeni (non esattamente una cosa da manifestazione pacifica) ed altri oggetti non identificati.
Il lancio del fumogeno è stato, per gli studenti di sinistra, come un segnale di attacco. Sono stati i primi a compiere un atto fisico offensivo e i primi a tentare un sfondamento e attacco.

Naturalmente alla fine sono stati arrestati gli studenti di destra ma questa è un’altra storia.

Video Utilizzati:
http://it.youtube.com/watch?v=hDQjj1CYV4I
http://it.youtube.com/watch?v=5wTeI_tatoY
http://it.youtube.com/watch?v=hFtUMqREeNY

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
La verità sugli scontri di Piazza Navona, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Related Images:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Senza categoria

About the Author ()

Leave a Reply