Crea sito

Pulire una immagine digitale con Neat Image

| 12 luglio 2009 | 1 Comment
Senza Neat Image

Senza Neat Image

Succede spesso che le fotografie scattate in scarse condizioni di luminosità presentino un disturbo di fondo tale da rovinarle. Questo problema è dovuto al cambio automatico o manuale dell’ISO. La scala ISO rappresenta la sensibilità della pellicola, ovvero la capacità della stessa di catturare la luce e fissarla. Logicamente nelle digitali, non esistendoci la pellicola, il processo di sensibilizzazione viene simulato.

Senza Neat Image

Con Neat Image

Più alto è il numero ISO, maggiori saranno i danni provocati da questo processo, ma maggiore sarà anche la capacità di catturare la luce in scarse condizioni di luminosità.

Se dobbiamo scattare una fotografia ad un panorama notturno, logicamente, il flash non potrà essere usato, in caso contrario verrà il nulla più completo. Probabilmente le uniche cose visibili saranno le particelle di pulviscolo atmosferico colpite dalla luce.

Senza Neat Image

Senza Neat Image

Una possibilità sarebbe quella di avere una mano molto ferma (o un cavalletto) e aumentare il tempo di otturazione, cosa non sempre possibile. L’altra è quella di aumentare l’ISO ma il piccolo problema è che a valori superiori ai 400 avremo un rumore di fondo via via sempre crescente.

Senza Neat Image

Con Neat Image

Non potendo eliminarlo al momento dell’acquisizione, l’operazione deve essere fatta in un secondo momento e, personalmente, la soluzione migliore che ho trovato è stata l’utilizzo del programma Neat Image (per questo articolo la versione Pro+ ma anche la demo vi potrà far notare la differenza fra il prima ed il dopo sulle voste foto). Il programma permette anche una pulizia automatica per chi non ha voglia di fare a pugni con i settaggi ed il tutto viene fatto in 3 semplici passaggi.

1) Linguetta “Input Image” – Premendo il pulsante “Open input image” selezionare il file d’immagine su cui applicare il filtro di pulizia.

2) Linguetta “Device Noise Profile” – Premere “Auto profile” e premere sempre “Yes” fino alla scomparsa delle finestrelle pop-up.

3) Linguetta “Output Image” – Premere “Apply”

Qualche attimo di attesa e l’immagine pulita sarà davanti ai vostri occhi. Per vedere più dettagliatamente le due immagini a confronto bastarà clikkare sull’immagine pulità che apparirà e verrà momentaneamente cambiata con quella “sporca” che avevate scattato.

Eccovi una fotografia scattata da me con il prima e dopo la cura.

Il programma si è dimostrato un ottimo aiuto anche nella pulizia di immagini a cui è stato fatto un resize verso l’alto e immagini d’epoca.

P.S. Neat Image esiste anche in versione plugin per photoshop, quindi più versatile per i patiti di questo programma.

Il sito ufficiale da cui scaricare il demo è: http://www.neatimage.com/download.html

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Pulire una immagine digitale con Neat Image, 10.0 out of 10 based on 3 ratings

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Fotografia

About the Author ()

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

Sites That Link to this Post

  1. diggita.it | 12 luglio 2009

Leave a Reply