Crea sito

Italiani, mi spiace per voi, ma siete tristi

| 10 febbraio 2009 | 2 Comments

In questi giorni, vi sono state molte notizie sconvogenti e alcune addirittura disastrose, ma l’Italia si dimostra un paese di persone stregate dalla televisione e dai mezzi d’informazione, più di quanto avveniva anni fa. Probabilmente tutto ciò è iniziato l’11 settembre 2001 con il crollo delle torri gemelle di New York e continua ancora oggi a distanza di 8 anni, ma ora si è arrivati all’esasperazione. Di solito c’è una notizia che viene usata dai mezzi d’informazione per tartassarci fino allo sfinimento, ovvero fino a quando non crediamo di essere dei “tuttologi” sull’argomento (tipo le “killer application” per le console). A questo punto avviene un fenomeno che si è delineato per la prima volta in Italia con la nascita di Wikipedia, la famosa “non enciclopedità” tanto citata in molte voci in fase di cancellazione, ovvero ogni persona crede che il parere personale debba essere il punto di vista universalmente riconosciuto. Facciamo un passo indietro. Se oggi guardiamo il sito di Google News oppure quello di Oknotizie, ci si accorge che il più alto numero di articoli scritti su un argomento, riguarda Eluana e la sua morte. Non so se vi siete resi conto del fatto che Google News (che controlla solo gli articoli di giornale e siti di un certo livello e non i comuni blog), conta, al momento, ben 852 articoli sulla morte di Eluana. Facendo un rapido calcolo, è come se, solo contando i giornali e siti di informazione lincati a Google News, 1 italiano ogni 6939, avesse scritto un articolo su questo argomento. Vi pare normale? Se poi si contano i blog che ne parlano, non oso nemmeno immaginare a quante migliaia si arriverebbe. Ogni persona vuole dire la sua su una cosa su cui nessuno può permettersi di dire nulla. Ieri sono successe altre “cosette” ben più importanti e spettacolari nel mondo. Un hotel di Pechino, uno dei più lussuosi del mondo, è andato a fuoco per colpa di alcune scintille provenienti da dei fuochi d’artificio e l’Australia continua a bruciare e il numero dei bruciati vivi supera le 200 persone (200 pienamente vivi, non 1 stesa in un letto da 17 anni in stato di incoscienza). Per concludere, sono stupefatto dal fatto che queste ultime due notizie siano meno lette e trattate di quelle su Eluana, ma ancora più sconcertato che, anche sopra la Englaro, ci siano il Grande Fratello e le dimissioni di Mentana.

Italiani, svegliatevi dal coma in cui voi siete. Lasciate le notizie da gossip nei giornalini da lettura al wc e quando potete, leggete cose che arricchiscano la vostra cultura, non le porcate che la tv vi impone.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Italiani, mi spiace per voi, ma siete tristi, 5.0 out of 10 based on 2 ratings

Related Images:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Notizie

About the Author ()

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Brando scrive:

    Grande Mind, mi ti stai Beppegrillizzando !!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. MindLab scrive:

    No, è che mi sono rotto di sentire parlare sempre delle stesse 2 cazzata di gossip da 2 settimane-_- Almeno prendessero spunto da quelle notizie per portare a qualcosa d’altro (tipo articolo mio precedente su Eluana e il cinema), invece nulla. Che tristezza-_-

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Leave a Reply