Crea sito

Obama ed il culto della personalità del nuovo Media-Presidente

| 19 gennaio 2009 | 0 Comments

presidente_obamaDomani presterà giuramento il nuovo presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Attorno alla sua figura, negli ultimi mesi, si è creato come un alone di misticità sapientemente costruito dal suo staff. Nessun errore nei discorsi, modo di esprimersi deciso ed autoritario ma al tempo stesso paterno, onnipresenza televisiva e continui spostamenti per la nazione hanno portato alla elezione di questo presidente, che ora, dalle ultime fotografie pubblicate dai giornali di gossip, pare stia per diventare anche un sex symbol per via del suo fisico giovanile. In poche parole, l’uomo politico bionico! Nulla si sarebbe potuto fare di più per migliorarlo. Ha addirittura, durante e dopo la sua campagna elettorale, aiutato la gente povera (ha svolto le faccende di casa per una famiglia bisognosa). Molto scalpore fece la sua foto, scattata durante un attimo di riposo, con i piedi sul tavolo e le suole delle scarpe bucate, ma, a mio parere, puramente propagandistica. Addirittura un evento esterno ha fatto in modo di provocare negli elettori quello che mancava nei suoi confronti da parte della gente comune, la compassione, e  questo grazie ad una delle sue nonne morte poco prima della sua elezione a presidente degli Stati Uniti (ma non senza prima aver votato in punto di morte per il nipote). Nei regimi totalitari, questo tipo di politica incentrata sulla persona è stata sempre definita come “culto della personalità”, ma mai prima d’ora questa definizione era stata usata con una valenza positiva. Tutti coloro che hanno usato questa tattica politica sono stati, con il passare del tempo, sempre odiati dalla propria popolazione. In questi giorni i gadget che lo raffigurano, stanno andando a ruba, cosa probabilmente mai successa per nessun altro presidente americano. Il suo sito internet continua a ringraziare gli elettori dal giorno della vittoria ed a vendere le sue magliette, lo spot di mezz’ora a reti unificate rimarrà nella storia americana e sarà ricordato anche il suo nuovo sistema di raccogliere fondi per la propria campagna elettorale tramite il telefono. Il nuovo Media-presidente ora è pronto a sedersi al suo posto. Sorge solo un dubbio, non è che come tutte le cose virtuali ad un certo punto risulterà meno reale di come tutti fino ad ora lo hanno visto? La crisi economica esistente potrebbe essere un perfetto trampolino di lancio per superare la sua virtualità, ma se mal affrontata potrebbe invece rappresentare per lui l’inizio di un incubo infinito…

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Obama ed il culto della personalità del nuovo Media-Presidente, 6.0 out of 10 based on 1 rating

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Senza categoria

About the Author ()

Leave a Reply