Crea sito

La mazza ferrata nella Prima Guerra Mondiale

| 24 novembre 2008 | 2 Comments

Ebbene sì, non sapevo che durante la Prima Guerra Mondiale, sul fronte Austriaco venisse ancora utilizzata la mazza ferrata. Quando ho visto la cartolina dell’epoca con la foto di una mazza e la spiegazione del suo utilizzo (l’immagine qui sopra) non ci ho creduto, (inizialmente ho pensato fosse solo un sistema di propaganda per incentivare i soldati al fronte a combattere), poi cercando su internet ho trovato conferma del fatto che effettivamente all’epoca venivano ancora utilizzate, ma solamene in un caso. Durante e dopo gli attacchi con il gas. La mazza ferrata serviva agli austriaci e ungheresi come arma per finire le vittime colpite dai gas nelle trincee mentre rantolavano in preda ad attacchi di vomito o erano paralizzate per l’effetto momentalneo dei fumi. Mi chiedo se a loro sembrasse troppo poco sanguinoso l’uccidere il nemico con un colpo di pistola o baionetta o coltello… fatto sta che tutti i soldati che durante gli attacchi successivi, da parte degli italiani alle trincee austroungariche, venivano trovati con una di tali mazze attaccate alla cintola venivano immediatamente uccisi per vendetta.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)
La mazza ferrata nella Prima Guerra Mondiale, 8.3 out of 10 based on 6 ratings

Related Images:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Senza categoria

About the Author ()

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. razku scrive:

    le mazze vennero usate anche dagli italiani, che tiravano a gas dopo la 4° battaglia dell’Isonzo. Ma solo fino al 1916 perchè i gas non erano ancora letali; ad esempio l’iprite non provocava la morte istantanea ma serviva per mettere fuori combattimento i soldati con vesciche, ustioni alla gola difficoltà respiratorie. Durante lo sfondamento di Caporetto, i tedeschi lanciarono gas letali (acido non mi ricordo cosa) che uccidevano in pochi minuti, le mazze non servivano più. Le pistole ce l’avevano solo gli ufficiali, i coltelli si rompevano ed implicavano di avvicinarsi troppo; inoltre c’era scarsità di munizioni.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  2. MindLab scrive:

    Se è per questo, appunto perchè il coltello si spezzava e, mi pare che all’epoca se era montato sul fucile non si poteva sparare, venivano usate le vanghe per colpire alla base del collo come sistema di attacco nel corpo a corpo delle trincee. C’è un film fatto nel 2000 incentrato proprio sulla vita in trincea, si chiama the trench (l’ho visto mesi dopo aver scritto questo articolo). Non è un granchè svolgendosi tutto in una trincea, però è normale che sia così, era una guerra di posizione. Se non lo hai visto dacci una occhiata è comunque interessante se ti piace quel periodo. :)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)

Leave a Reply